sabato 7 marzo 2015

Spaghetti al nero di seppia....con aglio e mollica....come a casa mia!

Dio che bella giornata di sole, che bello davvero!!
Sembra di respirare la prima aria primaverile e tutto lo fa pensare, il sole che riscalda, le prime violette spontanee in giardino, le giornate più lunghe, la voglia di camminare, andare in bici....
Poi vai al supermercato e anche se ti trovi chissà quanti km lontana dal tuo mare, dalla tua terra, dall'aria salina della tua città, eccole lì....nel banco del pesce, seppie fresche! pescate nel mediterraneo e non decongelate...un mezzo miracolo :) e in più con buona probabilità hanno la sacca del nero ancora intero e utilizzabile....
Non potevo non prenderle in questa giornata....assolutamente....ho chiesto alla signora pescivendola di farmi il piacere di darmi quelle che pensava che contenessero un po' di nero....e alleluia il nero c'era!!!
che ne pensate???



Ingredienti per 4 persone:

700g di seppie fresche
400g di spaghetti
mezzo bicchiere di passata di pomodoro
olio extravergine di oliva
1 cipolla
sale pepe e peperoncino

aglio, mollica, sale e pepe per il condimento che è tipico siciliano e della mia zona ma che potete ovviamente omettere, se vi piace l'aglio, provatelo non ve ne pentirete!


Pulite o farsi pulire :) le seppie da tutte le parti interne e della pelle esterna, stando attenti a conservare intatto la sacca con il nero...



In un'ampia padella olio extravergine di oliva con la cipolla tritata finemente, soffriggere fino a renderla quasi trasparente, tagliate a pezzi la seppia, soffriggetele qualche minuto aggiungere un pochino di acqua e la passata di pomodoro, aggiungere un pochino di sale, un bel pizzico di pepe e una puntina di peperoncino. Lasciare cuocere un 15 minuti.




Dopo aggiungere le sacche del nero di seppia e aiutarsi con una forchetta per romperla e far fuoriuscire il nero...dopo lasciare cuocere fin quando il sughetto si addensa, ma state attenti a non farlo rendere troppo secco.











Dopo aver cotto gli spaghetti ben al dente, li passiamo in padella tenendo un po' di acqua di cottura nel caso fosse troppo asciutto.




Ed eccoci al tocco finale che da noi non può proprio mancare..."agghio e muddrica" aglio e mollica non è altro appunto che mollica di un buon pane di semola di rimacinato raffermo, con abbondante olio, con uno spicchio di aglio tritato, sale e pepe....un cucchiaio sulla vostra pasta....ed è pura libidine!


w la sicilia :)

1 commento:

  1. Ciao Arianna, complimenti per questa ricettina e per il tuo blog. Sono nuova nel panorama food blogger e ti invite a fare un giretto da me (www.theempirestatecooking.com). Come sai ogni commento e parere sono piu' che ben accetti! Penso proprio che partecipero' al tuo contest, quindi aspettati anche la mia ricettina! A presto

    RispondiElimina